Tecnologia per viti esclusiva ottimizzata da Milacron che assicura tassi di fusione sensibilmente maggiori

Il segreto di una maggiore produttività nel vostro processo? Una fusione più veloce ed efficiente resa possibile dalla vite Barr a trasferimento di energia e barriera variabile: disponibile esclusivamente da Milacron Aftermarket.  Anche per le applicazioni più complesse, il nostro team personalizza una soluzione in grado di produrre una miscelazione e una fusione migliori, ridurre i costi energetici e migliorare la produttività della lavorazione fino al 50%.

Una vite superiore

  • Tassi di produzione maggiori
  • Minori temperature di fusione
  • Miscelazione migliorata
  • Riduzione dell’energia di taglio impiegata
  • Maggiore efficienza energetica
  • Aumento della fusione conduttiva
  • Nessun punto caldo e nessun allargamento della colata
  • Adattabile a un’ampia gamma di resine

Differenze della vite Barr VBET

Le normali viti a barriera mantengono prevalentemente separate le resine fuse e non fuse, con una pellicola di fusione molto sottile. Ciò comporta elevate temperature di fusione e richiede il raffreddamento del polimero fuso a valle. La vite Barr VBET assicura la miscelazione dei pellet non fusi con la fusione fresca, garantendo così tassi di fusione sensibilmente maggiori, poiché l’area della superficie per i pellet non fusi è molto più ampia dell’area di superficie del letto solido di una vite convenzionale.

Come funziona la vite Barr VBET

Il canale della vite Barr VBET si suddivide in due sottocanali. Le particelle cambiano continuamente posizione mentre fluiscono da un sottocanale all’altro lungo la vite. Una particella dello strato superficiale di un sottocanale finisce nello strato centrale dell’altro sottocanale. Questo meccanismo di flusso solido/fuso garantisce qualità e temperatura uniformi nella fusione miscelando continuamente la fusione, eliminando i punti caldi indesiderati presenti nel canale della vite.

Vantaggi della vite Barr VBET:

  • Esclusiva geometria di progettazione a bassa forza di taglio. Quasi metà della lunghezza della vite funziona da sezione di trasferimento dell’energia, con un conseguente aumento della conduzione della fusione di quasi il 30%.
  • Riduzione della perdita di calore e temperatura di fusione più bassa. La sezione di trasferimento dell’energia della vite Barr VBET fonde il 30-50% del polimero conducendo il calore dal polimero fuso in precedenza, eliminando così la necessità di raffreddamento a valle.
  • Qualità e temperatura della fusione uniformi. Il canale della vite Barr VBET si suddivide in due sottocanali. Le particelle cambiano continuamente posizione mentre fluiscono da un sottocanale all’altro lungo la vite. Questo meccanismo di flusso solido/fuso miscela continuamente la fusione, eliminando i punti caldi indesiderati.
  • Potenza di lavorazione sensibilmente superiore. La sezione di miscelazione/fusione della vite Barr VBET è del 30-50% più lunga di quella di una vite normale. La capacità conduttiva della fusione della vite Barr VBET consente di trattare una vasta gamma di resine, tra cui i materiali ad alta viscosità (compreso il PVC) e i materiali ad alto tasso di flusso fuso.